Digitalizzare e socializzare

A Milano un progetto per affetti da Sindrome di Asperger

27 Settembre 2021

“C’è chi mi prende in giro per la diagnosi che mi è stata fatta. Ma la sindrome di Asperger non è una malattia, è un dono”. La frase è dell’attivista Greta Thunberg ed è diventata presto un manifesto di orgoglio per tutti quelli  colpiti da questa forma di autismo. E proprio a loro si rivolge un progetto sperimentale di digitalizzazione presentato dal Comune di Milano, insieme alla Fondazione “Un Futuro per l’Asperger”, la Cooperativa Sociale Bes e la Onlus “Diesis”.
Quattro ragazzi con l’Asperger saranno quindi assunti con un contratto a tempo determinato per digitalizzare oltre 600 volumi contenenti le decisioni comunali dagli anni ’60 agli anni ’90, da svolgersi presso la Cittadella degli archivi. L’impiego arriva al termine di un apposito percorso di studio in discipline tecnologiche organizzato da “Scuola Futuro Lavoro” e, oltre ad una professione, darà ai ragazzi la possibilità di lavorare anche sull’approccio alla socialità con i colleghi.
https://www.comune.milano.it/-/cittadella-degli-archivi.-presentate-le-novita-autunnali-tra-arte-cultura-e-progetti-ad-alto-valore-sociale

CONTENUTI RECENTI